Le bevande

  • L’acqua, per essere bevuta, deve essere fresca, senza odore, di sapore gradevole, limpida, senza sostanze chimiche dannose, senza germi portatori di malattie: se possiede tutte queste caratteristiche, si dice che è potabile.
  • Le acque minerali sono acque di sorgente imbottigliate.
  • Le bibite possono essere ottenute da frutti a succo, come le aranciate e le limonate, e da frutta non a succo, come il chinotto e la cedrata.
  • I succhi di frutta sono ottenuti per estrazione o spremitura della frutta da succo.
  • La birra è una bevanda leggermente alcolica di malto (orzo germinato) con l’aggiunta di una pianta (luppolo).
  • Per la preparazione delle birre chiare si usa il malto chiaro, meno aromatico; il malto scuro, di sapore molto aromatico, si impiega nella produzione delle birre scure.
  • Il vino è una bevanda alcolica ottenuta per fermentazione del succo d’uva o mosto.
  • Può essere classificato in base al colore (bianco, rosso, rosato), al sapore (secco, dolce) e all’uso (da pasto, da taglio, da dessert).
  • Le bevande nervine sono caratterizzate dalla presenza di particolari componenti chimici che svolgono un’azione stimolante (caffè, tè e cioccolata) o calmante (camomilla e tisane).

S. LATTES & C. EDITORI S.p.A.© 2020

certificazione di sistema qualità